Lingua
Scarica l’app

Il ciclo della dipendenza

Ci sono molti modi per vedere la dipendenza dal gioco, ma spesso è utile vederla come un comportamento appreso. Questo comportamento potrebbe essere stato appreso da un altro individuo o da autodidatta, ma è qualcosa che non apparirebbe spontaneamente nel modo in cui potrebbe fare una malattia.

Questa può essere una prospettiva utile da adottare perché se la dipendenza dal gioco d’azzardo è vista come un comportamento appreso, puoi immaginare che possa anche essere disimparato e un nuovo comportamento messo al suo posto.

Una volta che ci rendiamo conto di avere una dipendenza dal gioco d’azzardo, possiamo prendere una decisione consapevole per portare un cambiamento nelle nostre vite.

Potrebbe essere utile localizzarti all’interno di queste sei fasi della dipendenza. Queste fasi non si manifestano necessariamente in modo lineare, anche se spesso possono susseguirsi:

  1. Pre-contemplativo:
    Il problema non è stato identificato e non vi è quindi alcuna motivazione per il cambiamento
  2. Contemplativo:
    Sorgono pensieri sul fatto che il cambiamento sia necessario o possibile
  3. Pianificazione:
    Viene presa la decisione che il cambiamento è necessario e possibile e vengono presi dei piani riguardo a come questo accadrà
  4. Azione:
    I piani vengono messi in atto
  5. Manutenzione:
    Vengono messe in atto barriere per garantire un successo continuo
  6. Ricaduta:
    La dipendenza prende di nuovo piede e l’individuo rientra nella fase pre-contemplativa

Non tutti i giocatori compulsivi attraverseranno ogni fase e potrebbero non inserirli in questo ordine particolare, tuttavia, ciò che è coerente nel recupero dalla dipendenza di qualsiasi tipo è il potere del processo decisionale consapevole. Al fine di cambiare le nostre vite, una dipendenza deve essere spostata dall’inconscio alla mente conscia dove le decisioni possono essere prese mentre “nella consapevolezza”.

Terapia del gioco d’azzardo trattamento della dipendenza dal gioco