Lingua
Scarica l'app

Perché le persone giocano d'azzardo

La domanda viene spesso posta da parenti o amici poiché è difficile capire perché i giocatori d'azzardo mettano se stessi ed i loro cari in queste situazioni di dolore ed infelicità. Se qualcosa causa un problema così importante, perché non smettere ed essere più felici? Una domanda simile è "perchè alcune persone sono capaci di giocare d'azzardo in maniera responsabile senza sviluppare questi problemi?" È  un segno di debolezza o  incapacità di affrontare i problemi? In qualunque caso, la faccenda non è mai così semplice. I problemi di gioco d'azzardo sono spesso vissuti come completamente esterni al controllo della persona, e "semplicemente smettere" non è considerata un'opzione possibile.

Inoltre, molte persone si trovano incapaci di spiegare perché continuino a giocare nonostante i problemi che il gioco causa nella loro quotidianità. La risposta più ovvia è "per i soldi", ma forse qui puoi metterti alla prova: quando vinci, spendi le tue vincite per continuare a giocare? Continui a giocare finchè ti è rimasto poco o niente?

Molti giocatori sentono di essere in attesa della "grande vincita", che non arriva mai ma sembra sempre incredibilimente vicina. Ma spesso credono che raggiungere la grande vincita rappresenterebbe solamente nuova benzina sul fuoco del desiderio di giocare d'azzardo, lasciandoli  intrappolati senza via d'uscita. Questo suggerisce che l'atto di giocare è la chiave di tutto, ancora più importante delle vincite. Una grande vincita può spostare il focus dal divertimento al desiderio di vincere soldi. Il problema qui è che in tutte le forme di gioco d'azzardo il banco è in vantaggio, nel senso che, nel tempo, il banco vince sempre. O, dato più importante, il giocatore perde sempre. Questo vuol dire che qualunque tipo di giocate vengano fatte per necessità di soldi, anche provare a riprendersi i soldi persi, non funzionerà.

Qualunque divertimento può essere un utile diversivo dallo stress, dal dolore o dalle fatiche della vita ma può ritorcersi negativamente quando smette di essere un diversivo e diventa un modo per affrontare i problemi. Questo accade perché ignorare un problema in genere non lo manda via. Utilizzare il gioco d'azzardo per scappare dai problemi ti lascia con problemi più grossi, meno soldi e più difficoltà nel contesto delle relazioni familiari ed amicali.

C'è un altro modo di pensare al gioco d'azzardo, guardandolo come il sintomo di un problema più grosso nella vita. Anche se può far paura, forse è interessante provare a capire se tendi a giocare in determinati orari o in associazione a certe emozioni. Giocare d'azzardo inoltre potrebbe aver giocato un ruolo fondamentale nella tua vita fin da giovane. Se ci pensi, potresti accorgerti che i problemi di gioco d'azzardo non sono segni di debolezza, bensì un modo per affrontare qualcosa di più grosso, un modo che, per alcuni versi, ha molto senso.

Quando il gioco d'azzardo diventa un problema:

È molto difficile definire quando il gioco d'azzardo diventi un problema, ed è diverso per ognuno. Se qualcuno tra te, i tuoi familiari o i tuoi amici pensa che il gioco stia creando problemi nella tua vita, allora potrebbe essere il momento per riconsiderare il tuo gioco d'azzardo. Per scoprire se hai un problema di dipendenza nella tua vita, rispondi a queste semplici domande (link al test). Ci sono molte false credenze associate al gioco d'azzardo, che includono:
• Se continuo a giocare vincerò quindi
• Posso rifarmi di quello che ho perso
• Giocare è l'unica soluzione ai miei problemi, anche finanziari
• Giocare è l'unico modo di sottrarsi allo stress.
Se il gioco d'azzardo ha smesso di divertirti e comincia a pesarti, forse ti chiederai perchè giochi. Tieni presente che il gioco non inizia come un problema. Però il tuo modo di giocare può cambiare e può aumentare senza che tu te ne accorga, fino a diventare più ingombrante nella tua vita ed è lì che può diventare un problema.

Perché è difficile smettere?

 Le persone che hanno problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo spesso si chiedono perché non possano semplicemente smettere. Anche se non sono coinvolte droghe o sostanze, il gioco d'azzardo patologico è categorizzato come una dipendenza nella letteratura psichiatrica nello stesso settore delle droghe e delle sostanze. Che il gioco d'azzardo patologico sia una dipendenza ed abbia le stesse caratteristiche delle sostanze in termini di attività corticale spiega perchè a volte provare a smettere non basta perchè ci si riesca. Spiega anche perchè, nonostante il desiderio di smettere, molte persone avranno difficoltà nel controllare il loro giocare e dovranno fare vari tentativi prima di riuscire a smettere. Spiega, infine, anche perchè, come per le altre dipendenze, alcune persone saranno più esposte alle ricadute.